Frosinone e la Ciociaria

Il Parco dei Monti Simbruini

Un vero e proprio “gioiello” situato nel cuore dell’Appennino laziale. La pareti dei suoi monti sono l’ideale per la pratica del free-climbing, mentre I suoi boschi, ricchi di piccoli frutti, offrono scorci memorabili e percorsi da esplorare.

La lettura continua su VisitLazio.com



Isola del Liri

La città, fondata dai Volsci, venne sottomessa dai Romani nel 305 a.C. e assunse il toponimo “Insula” soltanto nel 1100, in seguito alla donazione del territorio a beneficio dei propri figli, fatta dal gastaldo di Sora e Arpino.

Il simbolo della cittadina è la Cascata Grande, che sfocia nel cuore del centro storico.

La lettura continua su VisitLazio.com



Veroli

Gli Ernici fondarono la città intorno al XII secolo a.C. su un'altura tra la Valle del Sacco e quella del Liri. Oggi, Veroli è uno dei centri più ricchi della Ciociaria, per storia, cultura e arte.



Anagni

La città dello “Schiaffo” è un’autentica bomboniera medievale. Il suo fiore all’occhiello è la magnifica cattedrale: uno dei più bei complessi architettonici in stile romanico-lombardo, arricchita con elementi gotici e bizantini.  

Anagni è un luogo ricco di storia, bellezza e grandi tradizioni, che merita una visita molto accurata.

La lettura continua su VisitLazio.com



Il Cammino di Benedetto

L’itinerario unisce i tre luoghi simbolo della predicazione benedettina: Norcia, Subiaco e Montecassino, in un percorso di oltre 300 chilometri, suddiviso in sedici tappe giornaliere.

Il tragitto inizia in Umbria e termina nel Basso Lazio, a poca distanza dal confine con la Campania.

La lettura continua su VisitLazio.com



La Via Francigena

È uno degli itinerari storico-religiosi di maggior significato della storia della cristianità, nata sul percorso che Sigerico, arcivescovo di Canterbury, compì alla fine del X secolo.



Il Tracciolino: Strada delle Tipicità Agroalimentari

Il Tracciolino, Strada delle tipicità alimentari, attraversa 27 comuni del territorio ciociaro, che si estendono tra la Valle di Comino e la Valle del Liri.  La lettura continua su VisitLazio.com.



Arpino

Arpino è uno dei più antichi centri della provincia di Frosinone. La sua altezza rispetto alla vallata permette di ammirare un incantevole panorama. Città fortificata, l'acropoli sorge in località Civitavecchia, a 630 m., roccaforte dei Volsci, dei Sanniti e dei Romani con le caratteristiche mura poligonali o "ciclopiche", nelle quali si apre una originale porta a sesto acuto. Il vasto territorio arpinate ha dato i natali a uomini che si sono distinti nella politica romana, Caio Mario, Marco Tullio Cicerone e Marco Vispanio Agrippa.



L'Abbazia Benedettina di Monte Cassino

A più di 500 metri di altezza, sovrastante l'antica Casinum, già i Volsci e poi i Romani avevano edificato maestosi templi da dedicare agli dèi. Sui resti di quegli edifici pagani, Benedetto da Norcia, nel 529, costruì un piccolo oratorio, destinato a divenire la casa madre dei benedettini e uno dei massimi centri d'irradiazione culturale d'occidente.

La lettura continua su VisitLazio.com.



La Strada del Vino Cesanese

La vasta area intorno agli Altipiani di Arcinazzo, situata a cavallo tra la parte meridionale della provincia di Roma e quella settentrionale della provincia di Frosinone, è la zona del vino cesanese. La lettura continua su VisitLazio.com.



Pagine

Abbonamento a RSS - Frosinone e la Ciociaria