Carciofo Romanesco del Lazio IGP

Secondo il botanico Montellucci l’opera di coltivazione e di addomesticamento del Carciofo è iniziata con gli Etruschi, in epoca preromana. La sua diffusione su ampia scala, invece, è attestata a partire dal XV secolo ed occupa, da allora, una posizione di assoluto prestigio nella gastronomia laziale.

La lettura prosegue sul sito tematico “Prodotti Tipici e Tradizionali” di Arsial.