L'Enogastronomia Laziale

L'enogastronomia laziale, in virtù della sua storia millenaria, è un condensato di gusti e particolarità, che riflette le abitudini e le usanze delle popolazioni che nei secoli hanno abitato questo territorio. Molte specialità antichissime, lascito addirittura del periodo classico, fanno ancora parte del patrimonio enogastronomico laziale. Come il celeberrimo Pecorino Romano o la deliziosa Ricotta Romana, entrambi tutelati dal marchio Dop, annoverati tra i prodotti-simbolo della nostra tradizione culinaria.  

L’eredità della Roma Antica è ancora visibile in decine di produzioni, giunte sino a noi grazie alle testimonianze di grandi autori classici. Eppure, ridurre la cucina laziale a semplice derivazione di quella romana e delle sue stratificazioni territoriali, significa non averne capito l’importanza. La presenza dei Papi e di una nobiltà tra le più importanti del continente, quella di una folta comunità ebraica e di una comunità monastica dalle grandi tradizioni, assieme ad una massiccia immigrazione da ogni parte d’Italia, hanno profondamente influito sulla sue caratteristiche originali. Tanto che, soprattutto oggi, un’incursione gastronomica nella Campagna Romana, tra i colli della Sabina, nella Tuscia Viterbese, nel Frusinate o nel Litorale Pontino, regalano sensazioni completamente diverse, che riflettono i caratteri di gastronomie profondamente differenti e a volte lontanissime.

Nel “paniere delle eccellenze laziali” figurano infatti 15 prodotti a marchio DOP (Denominazione di Origine Protetta), 11 IGP (Indicazione Geografica Protetta) e quasi 400 prodotti agroalimentari tradizionali (PAT), che si accompagnano ad un robusto “carnet dei vini di qualità”, composto da 27 denominazioni vinicole DOC (Denominazione di Origine Controllata), 3 DOCG (Denominazione di Origine Controllata e Garantita) e 6 IGT (Indicazione Geografica Tipica). Nel complesso, il Lazio esprime un ricco campionario di piaceri gastronomici, che ne ricalca la storia e la cultura, composto da rinomate specialità, ma anche da piccole produzioni, sconosciute ai più e reperibili soltanto sui territori di origine. 

Una panoramica completa e dettagliata sulle produzioni tipiche e tradizionali della nostra regione, è disponibile nella sezione “Prodotti Tipici e Tradizionali” del portale istituzionale di Arsial.